Dorayaki soffici e morbidi.(Le frittelle di Doraemon)

Nell’infanzia di molti ragazzi c’è Doraemon, un manga popolare giapponese. Doraemon è un gatto robot che viaggia indietro nel tempo per aiutare un ragazzo di buon cuore, ma goffo, chiamato Nobita. Doraemon non sà resistere alla tentazione dei Dorayaki (frittelle sandwich giapponesi), la sua cosa preferita nel mondo.

A prima vista, fare i Dorayaki sembra facile come una torta, sembra come fare i pancake: una ciotola, farina, uova, latte, zucchero, mescolare e friggere. Ma non fatevi ingannare, i Dorayaki non sono una frittella. Ci vuole del tempo per perfezionare la ricetta, perché se miscela troppo la pastella, per cercare di renderle soffice, si formeranno piccole bolle d’aria sulla loro superficie.

Non vi preoccupate, sono ancora molto commestibile e gustose, ma la consistenza del vero Dorayaki giapponese è più di un pan di spagna piatto che di una frittella. Per questo incorporeremo gli albumi montati nella pastella. Inoltre, con questa ricetta saremo in grado di conservarli più a lungo, che è comodo se decidiamo di farne in grande quantità e conservarle in frigorifero o congelare. Cosi avremo sempre gustosi Dorayaki ogni volta che vogliamo senza prepararli nuovamente.


Ingredienti Dorayaki

(Ricetta Media – 20 pezzi da 5-6 cm – prep. 15 m – cottura 30 m )

  • 1 uovo intero(60-65 gr.con guscio) + 1 tuorlo(18 – 20 grammi)
  • 15 gr. di zucchero semolato
  • 10 gr. di miele
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 80 ml di latte intero
  • 10 gr. di olio vegetale
  • 90 gr. farina dolce
  • ½ cucchiaino di lievito in polvere

Per la meringa:

  • 1 albume d’uovo – temperatura ambiente
  • 20 gr. di zucchero
  • 1/8 cucchiaino di Cremor tartaro o lievito per dolci

Per la versione semplice senza meringa vi serve solo

  • 2 uova a temperatura frigo (questo aiuterà l’aumento pancake meglio)
  • 30 gr. di zucchero semolato
  • 10 gr. di miele
  • 70 gr. farina dolce
  • ½ cucchiaino di lievito in polvere
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia

In una grande ciotola, aggiungere le uova, zucchero, miele, vaniglia, latte, olio. Frullare fino a che siano ben amalgamati, il composto di uova non deve gonfiare.

Aggiungete la farina, setacciandola sopra le uova, e il lievito. Con una frusta mescolare il più rapidamente possibile ma senza montarlo, altrimenti la Dorayaki saranno molto duri.

In un’altra ciotola montate  gli ingredienti per la meringa e incorporatelo al primo impasto con una spatola delicatamente. Coprire la ciotola e lasciare in frigo per 15 minuti.

Trascorso il tempo di riposo riscaldate bene una padella antiaderente, velata con l’olio e asciugato l’eccesso, e cuocete la pastella a cucchiaiate. Versate un cucchiaio di pastella nella padella e lasciate che si allarghi da sola; in questo modo realizzerete ogni singolo dorayaki. Si avrà una frittella ben rotonda. Ricordate, non mescolare la pastella!

Cuocete per 1-2 minuti, si formeranno della bolle in superficie. Giratele e cuocete per la metà del tempo, toglietele e mettetele sulla gratella a raffreddare senza sovrapporre. Ripetete l’operazione fino ad esaurimento della pastella.

Farcite i Dorayaki con Nutella, crema alla Nociola o come preferite e servite.

* Nota importanti:

– Cercare di non rompere le bolle d’aria mentre si amalgama il composto di uova e la farina insieme. Queste bolle d’aria sono i nostri migliori amici per ottenere soffici frittelle!

– Utilizzare il burro al posto di olio vegetale per friggere, aggiunge sapore in più ai pancake.

– La Padella antiaderente è preferibile. Per una distribuzione uniforme del calore.

– Friggere a fuoco basso per evitare bruciare le frittelle, mentre l’interno è ancora crudo

* Riempimento e conservazione

– Lasciare le frittelle a raffreddare su una gratella di raffreddamento dopo averli tolti dalla padella.

– Riempimento tradizionale Dorayaki è fatta di fagioli rossi (azuki). Usare la Nutella non è meno sorprendente. Altre opzioni possibili sono il burro di arachidi, panna, crema pasticcera o crema pasticcera matcha.

– Le frittelle fatte possono essere coperte con pellicola trasparente e conservare in frigorifero per 1 – 2 giorni. Circa mezz’ora prima di servire, prendere le frittelle e lasciarle a temperatura ambiente. È anche possibile riscaldare i Dorayaki nel forno a microonde per 20 – 30 secondi. Ricordatevi di lasciare l’involucro di plastica per evitare che le frittelle si secchi.

– Se si desidera conservare le frittelle più a lungo (per 2 – 3 mesi), metterle in un contenitore ermetico nel congelatore. Scongelare prima di servire.

– Non riempite il Dorayaki se voltete congelarli, niente batte la farcitura appena fatta.

* Gli errori più comuni – problemi e soluzioni

– Frittelle marrone in modo non uniforme, con macchie marrone e bianche: c’è troppo grasso nella padella. Pulire l’eccesso con un po ‘di carta da cucina.

– Frittelle sono duri e non soffici:
Questo perché la meringa non è stata montata a sufficienza o si è sgonfiato o avete montato troppo la pastella
– Frittelle molli e con il gusto delle uova: Sono crude. Metterle in padella o regolare la temperatura.

Autore dell'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *